TECNOVA


Superficie stabilimento:
mq 9.000 coperti su mq 20.000 totali

Fondata nel 1982 dal Sig. Antonio Massaro, suo attuale Presidente ed Amministratore unico, é andata sempre più consolidandosi grazie alla fiducia dimostrata dalla propria clientela che ha dato a Tecnova i mezzi per allargare sempre di più la sua presenza prima nel mercato nazionale e poi sempre di più in quelli esteri. Naturalmente tutto questo è stato reso possibile tenendo i propri impianti sempre a livello delle migliori tecnologie, mantenendo alta la qualità dei materiali e della componentistica ed infine cercando di offrire alla propria clientela un servizio di assistenza rapido, efficace e, per quanto possibile, anche economico.


Da una piccola azienda nata 30 anni fa questa è dunque la nuova realtà Tecnova, un’azienda che cerca sempre di evolversi e di dare alla propria affezionata clientela sempre qualcosa di più, come l’ultima novità che qui di seguito descriviamo.


NUOVE LINEE DI RIGENERAZIONE AD ALTA PRODUTTIVITA’ , AD ALTA MISCELAZIONE CON ALTO POTERE DI DEGASAGGIO
 

Nella rigenerazione degli scarti di materie plastiche, specialmente di quelli provenienti dal post consumo che vengono trattati con impianti di lavaggio al fine di renderli idonei alla rigenerazione, con l’avanzare della tecnologia e modificandosi i tipi di imballaggi in materiale plastico, sono aumentati i problemi nella loro lavorazione. Infatti sempre più sono presenti scarti di imballaggi a più strati, che includono anche materiali poco compatibili tra di loro, aumenta anche la percentuale di films estensibili di bassissimo spessore che portano dei problemi nella loro asciugatura dopo il lavaggio. Si introducono quindi degli impianti di rigenerazione materiali non omogenei e con umidità sempre più elevata.

Per queste ragioni Tecnova ha messo a punto le nuove linee di rigenerazione corredandole di nuove viti aventi un nuovo profilo molto particolare che ottiene tre grandi risultati:



Alta miscelazione dei materiali non perfettamente omogenei sia nella catena molecolare (LDPE, LLDPE, HDPE, MDPE, etc) che nell’indice di fusione (M.F.I.) con in più la possibilità di disperdere perfettamente eventuali coloranti e/o additivi.

Aumenti della produttività sino al 20-25% in più
 

Aumento del potere di degasaggio permettendo sia materiali con un’alta percentuale di inchiostro che un’umidità superiore alla media.
 

Oltre ad equipaggiare con viti, aventi la prerogativa di cui sopra, le nuove linee, Tecnova sta offrendole e fornendole ai suoi clienti per le linee già in loro possesso. I risultati che si sono ottenuti alcune volte hanno superato tutte le più rosee aspettative.

Con l’esperienza ottenuta Tecnova, tramite la sua consociata Tecnoviti, è in grado di fornire le viti con il nuovo profilo anche per estrusori che non siano di sua produzione.